www.fluorescencemicroscopy.it

Cerca

Vai ai contenuti

Descrizione

Campo chiaro

Brightfield



La microscopia in campo chiaro (Brightfield) Ŕ la pi¨ semplice delle tecniche di microscopia. Questa tecnica Ŕ utile per tutti quei campioni che possiedono un contrasto sufficientemente elevato per essere distinti dallo sfondo del preparato, o per gli esemplari che possono essere facilmente colorati con coloranti. Il contrasto del soggetto Ŕ causato dall'assorbimento di una parte della luce trasmessa in aree ad alta densitÓ del campione, il risultato Ŕ un immagine scura su uno sfondo luminoso, da cui il nome. In questa tecnica, Ŕ possibile aumentare il contrasto con la chiusura del diaframma di apertura del condensatore, questo, comunque, si traduce in una riduzione della risoluzione e introduce artefatti e diffrazioni, i colori naturali diventano meno visibili e l'intera immagine perde luminositÓ. Il rapporto di chiusura, in generale, di un diaframma ad iride di un condensatore, nella microscopia in campo chiaro non dovrebbe superare 1/3 del totale, meglio se ╝.
Per superare questi limiti della microscopia in campo chiaro, diverse tecniche ottiche contrastanti sono state inventate (Contrasto di Fase, Campo Scuro, DIC...)



Home Page | I Microscopi | Fluorescenza | Contrasto di Fase | Polarizzazione | Campo Scuro | DIC | COL | Rheinberg | Campo chiaro | Mappa del sito


Menu di sezione:


Torna ai contenuti | Torna al menu